giovedì 14 giugno 2012

Scaloppine agli asparagi e chips alla salvia




No, proprio non ce la faccio ad accendere il forno in questi giorni. Credo che, a meno che non ritorni qualche giorno di autunnale memoria (cosa che comunque non mi auguro) il forno rimarrà spento per un pò. Lo mando in vacanza! In effetti ha lavorato un bel pò nell'ultimo periodo e ora si merita proprio un pò di riposo. Intanto io ne approfitto per preparare piatti nuovi utilizzando padelle, piastre e anche la pentola a pressione. E pensare che fino a poco tempo fa avevo un certo timore nell'usarla e invece...meno male che mia madre non solo ha insistito, ma me l'ha pure regalata. Devo ammetterlo:  dimezza i tempi di cottura e rende i cibi morbidi. Ma oggi niente piatti con la pentola a pressione, oggi scaloppine! Ho approfittato del contest dell'MTChallenge di giugno per rispolverare questo piatto che in effetti non facevo da una vita e soprattutto ho colto l'occasione per imparare il giusto procedimento per prepararlo. Quello che ne è venuto fuori è un piatto delicato ma nello stesso tempo molto gustoso. Poichè a casa mia cerchiamo di limitare l'uso della carne rossa, ho utilizzato le scaloppine di pollo che ho preparato con dei bellissimi asparagi freschi. Per contorno, il più classico degli accompagnamenti: le patate, ma in una nuova veste...


Ingredienti per 4
- 8 scaloppine di petto di pollo
- 300 gr di asparagi
- 1 tazza di brodo vegetale 
- farina di ceci q.b.
- succo di mezzo limone
- olio evo q.b.
- 1 cucchiaino di burro (facoltativo)
- 2 patate
- 1 albume
- un mazzetto di salvia fresca
- sale grosso integrale o aromatizzato q.b.


Per prima cosa ho preparato gli asparagi. Ho usato le punte di asparagi non troppo grossi, in questo modo non ho dovuto nè sbollentarli e nè cuocerli a vapore ma li ho messi direttamente in padella con un pò d'olio. Quando sono diventati morbidi li ho tolti dal fuoco e li ho messi da parte. A questo punto ho preparato la carne: prima l'ho battuta tra due fogli di carta da forno, l'ho panata con la farina di ceci e l'ho messa in padella con un filo d'olio. Ho scelto di usare la farina di ceci invece che quella normale perchè trovo che il suo sapore si sposi benissimo con quello del pollo. E poi mentre la carne si cuoceva ho capito che avevo fatto la scelta giusta perchè ben presto si è formata una leggera crosticina bella dorata che ha cominciato subito a legare con gli umori lasciati dagli asparagi. Quando la carne si è cotta l'ho messa da parte insieme agli  asparagi. A questo punto ho deglassato la padella con 1 tazza di brodo vegetale (preparato con  il mio dado home made che non mi abbandona mai) e il succo di mezzo limone, dopodichè ho lasciato bollire per qualche minuto per farlo restringere.  Ho poi aggiunto giusto 1 cucchiaino di burro bio (si lo so che non è proprio da me, soprattutto in questo caso che è proprio un surplus, ma avevo comprato un piccolo panetto da 125 gr per la preparazione del filetto alle rose e ne ho ancora! Anche se devo dire che per fortuna è quasi finito).




Poi ho spento il fuoco e mi sono dedicata alle patate. Le ho pelate e le ho tagliate sottilmente con l'aiuto di un pelapatate. Dopodichè ho spennallato con l'albume la metà delle fettine di patate e su ognuna di queste vi ho messo una foglia di salvia, a questo punto le ho accoppiate con le altre fettine rimaste. Una volta pronte le ho fritte poco per volta nell'olio bollente e prima di servirle le ho salate con del sale grosso agli aromi. Oltre ad essere scenografiche queste chips, se si ama la salvia, sono davvero buone. Prima di servire, ho aggiunto la carne e gli asparagi alla salsina in padella per insaporirli ancora un paio di minuti.
In effetti devo ammetterlo: nessun'altra scaloppina mi era venuta meglio prima d'ora. Sarà stato un pò per la scelta degli ingredienti: la farina di ceci perfetta con il pollo, gli asparagi freschi, il leggero sapore del limone che dà freschezza al piatto ma, soprattutto, sarà stata credo la modalità di preparazione. Quindi ringrazio Elisa che, con i suoi consigli, ha rimarcato che in cucina (ma la cosa si può estendere in ogni ambito), in fondo, gli ingrediente che non devono mai mancare sono l'entusiasmo, la passione e l'amore. In questo modo anche una semplice scaloppina, quella che spesso pensiamo come ad "fettina in padella"  un pò sciatta e distratta, si può trasformare in un piatto gourmand.



Con questa ricetta partecipo all'MT Challenge di giugno




20 commenti:

  1. ma brava!!!
    complimenti davvero: hai seguito la ricetta alla perfezione, interpretandola sulla base dei tuoi gusti personali: per inciso, vorrei provare anch'io a friggere con la farina di ceci: finora, mi scoraggiano gli assaggi delle fritture dei nostri ristoranti indiani, che non devono essere propriamente da stelle michelin, visto quello che propongono, almeno sul fronte del fritto: ma dalla tua descrizione e dall'immagine della foto, mi sto sempre più convincendo ad utilizzarla. Per il resto, direi che ci siamo: e sono felice di sapere che tu sia rimasta soddisfatta del risultato: le scaloppine sembrano un piatto semplice ma come spesso accade c'è bisogno di padroneggiarne tutti i segreti per approdare a risultati convincenti. e il tuo, mi pare abbia tutte le carte in regola per esserlo!
    Il benvenuto di rito finisce in fondo, ma vabbè! Ti aspettiamo anche per le prossime volte e grazie per aver giocato con noi!
    ale

    RispondiElimina
  2. Chi mi conosce sa che AMO le scaloppine, in ogni modo, queste sono fantastiche e altrettanto fantastiche sono queste chips!!! Mammamia che fame mi è venuta!!! Bravissima, complimenti anche per le foto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina! devo dire che le scaloppine sono sparite in un battibaleno...e le foto le ho scattate velocissimamente...le scaloppine non potevano aspettare!

      Elimina
  3. Se ti va passa da me, c'è una sorpresa per te! :)

    RispondiElimina
  4. Eccomi! Finalmente ce l'ho fatta a passare :)
    Innanzitutto sono proprio felice che ti sia trovata bene con questo procedimento! Complimenti per questa splendida versione: mi piace molto l'idea di usare la farina di ceci e ora che mi dici che sta bene con il pollo la voglio proprio provare; poi gli asparagi sono tra le mie verdure preferite, quindi ci andrei a nozze; infine carinissime le chips alla salvia! Brava :)

    RispondiElimina
  5. Interessantissima la panatura di ceci! E che belle le chips di salvia...brava davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania! anche le tue sono buonissime!!

      Elimina
  6. Mamma mia..mi ero persa questa meraviglia !!!! Come ho fatto ???
    P.S. Io e il forno siamo un tutt'uno ! Probabilmente lo accenderei pure in mezzo al deserto :D !!
    Un bacio e buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora ti porto un pò di robine da cucinarci dentro ;)

      Elimina
  7. E queste? perchè non le avevo viste! la pentola a pressione manca anche a me..spero di riceverla in regalo come a te! Scaloppine favolose ma le chip sono una genialata, bellissime, non pensavo che con l'albume si unisse così! bellissimo piatto! bravissima!buon week end

    RispondiElimina
  8. Adoro le scaloppine e soprattutto di pollo e quelle patatine sono così invitanti

    RispondiElimina
  9. Trovo l'idea di queste chips alla salvia davvero geniale e mi piacerebbe proprio tanto assaggiarle perchè adoro la salvia!! anche le scaloppine devono essere buonissime per quanto invece io non ami tanti gli asparagi...ma sai che avevo (e ho) tuttora il tuo stesso timore per la pentola a pressione?
    Chissà che non mi decida a superare questo scoglio come hai fatto tu!
    baci, buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. A quest'ora con queste foto la fame si fa sentire!!!

    Se ti va, passeresti dal mio blog? Ci sarebbe un piccolo "premio" per te! :)

    Alice
    http://operazionefrittomisto.blogspot.it/

    RispondiElimina
  11. Un'altra new entry all'MTC, che bello!!! :-D
    Posso dirti che queste scaloppine sono fenomenali e che quelle chips alla salvia sono un attentato al mio nuovo proposito di mettermi a dieta? :-D

    RispondiElimina
  12. Io amo molto il mio forno ma in effetti fatico anche io ad accenderlo rischiando di morire di caldo! Gustosa questa ricettina, le chips poi....

    RispondiElimina
  13. sabato tocca anche a me cimentarmi! :) bellissima questa tua ricetta, complimenti davvero! io non amo le scaloppine, ma a furia di vedere le vostre girare nel blog, viene voglia anche a me di provarle!!! davvero!!!

    RispondiElimina
  14. Mhm che bontà!
    poi le chips di salvia sono davvero splendide. Io é da tempo che voglio fare la pasta fresca in questo modo ma le patate non mi erano mai neanche passate per la testa. Grandiosa! :)
    A presto!

    RispondiElimina
  15. anche io avevo pensato alle chips di salvia ma ho desistito
    bravissima ^^

    RispondiElimina
  16. Uh signur, scusami se non mi soffermo sulle scaloppine, che a dire il vero sembrano buonissime, ma voglio tutte quelle chips, si le voglio, ora, voglio scoppiare mangiando le tue chips alla salvia. Ok mi calmo. Wow.

    RispondiElimina
  17. Cara Giusy, molti complimenti per il bellissimo blog! Vogliamo invitarti a conoscere un nuovo modo di divulgare, condividere e cercare ricette on line: attraverso bellissime immagini food italiane, in un portale da mangiare con gli occhi...

    Abbiamo centinaia di foodbloggers fra i nostri utenti e migliaia di visitatori al giorno, il tuo blog è molto bello e potrebbe far parte del nostro socialfood!

    Visita adesso http://www.foodlookers.it

    Lo staff Foodlookers

    RispondiElimina